news, comunicazione, grafica ... pausa caffè

La rilegatura

Continuiamo a parlare degli elementi che caratterizzano gli strumenti di comunicazione cartacei nella loro resa visiva con la rilegatura. I tipi di rilegatura più comuni sono il punto metallico, la spirale, la brossura grecata e fresata e la brossura cucita a filo refe. Anche se la brossura conferisce un aspetto più elegante non è detto che sia sempre la rilegatura migliore, infatti a influenzare la scelta della rilegatura non è solo l’estetica, ma vanno anche considerati la durata che deve avere lo strumento, il numero di pagine,

la grammatura della carta scelta ed il costo. Ad esempio non è possibile utilizzare la brossura con un numero esiguo di pagine o basse grammature della carta (min. 32 facciate e 4mm circa), al contrario il punto metallico può essere utilizzato già con 8 pagine e con carte a grammature medie e basse.

Sui social media 1 utente su 3 non distingue la pubblicità dai contenuti, questo fatto può giocare a favore delle aziende, le cui inserzioni, se ben studiate, possono approfittare di una maggiore apertura da parte dell’utente.

Giovani sui social

Se Facebook sta diventando sempre più “vecchio” con la popolazione della fascia di età tra i 30 e i 40 anni in crescita, cosa preferiscono i più giovani?

Una parte di loro continua ad apprezzare il social di Mark Zuckerberg, infatti il 21% degli utenti Facebook ha tra i 13 ed i 24 anni. Ma è Instagram il preferito in assoluto dei giovanissimi: secondo l’indagine di blogmeter “Italiani e Social media 2018”

il 75% degli intervistati con un’età compresa tra i 15 e i 24 anni utilizza tutti i giorni Instagram. Molto utilizzati sono anche i servizi di messaggistica con WhatsApp utilizzato tutti i giorni dal 95% degli intervistati, tipologia di comunicazione che preferisce anche per contattare le aziende. Un’altra cosa interessante che emerge da questo studio è che il 37% dei giovanissimi non trova fastidiosa la pubblicità sui social e anzi la ritiene utile.